Mongol Rally Genghis ONE


Quest’anno RicambiAutoLowCost è stato sponsor ufficiale fornendo tutti i ricambi auto necessari al Team Genghis ONE che, a bordo di una tenace Fiat Uno 1000, ha preso parte alla Mongol Rally, una corsa tutt'altro che semplice fatta con auto raccattate dallo sfasciacarrozze attraverso montagne, deserti e steppe tutto... per beneficenza!

Km percorsi: 17.815

Scopo: raccogliere fondi per sostenere le madri single con bambini disabili che vivono nel distretto Chingeltei della città di Ulan Bator (Mongolia) fornendo loro un’ abitazione

Mezzo: Fiat Uno Fire 45cv classe 1990 adattata in versione Mongol Rally

Equipaggio: Diego Montagna, Mattia Diquigiovanni e Bruno Scortegana

16 Paesi attraversati: Italia, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Turchia, Georgia, Azerbaijan, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Russia, Mongolia

Carburante Consumato: 2200 litri

49 Giorni di Viaggio: da 14 Luglio al 1 settembre

Dallo sfasciacarrozze alla Mongolia


Di cosa si tratta? RicambAutoLowCost ha deciso di schierarsi a fianco di 4 amici per arrivare fino in Mongolia a bordo di una tenace Fiat Uno 1000, salvata da uno sfasciacarrozze, offrendo i ricambi necessari a portare a termine questa sfida tutt'altro che semplice e scontata....ben 16000 km di persorso totale attraversando montagne, deserti e steppe.
La vettura, una Fiat Uno rosso fiammante 1000cc del 1990, soprannominata "Genghis One" dal gruppetto di avventurosi ragazzi, rispetta le regole della corsa di non superare i 1200 cc di cilindarata e di recuperare la vettura spendendo pochissimi soldi; questa infatti è stata "salvata" da uno sfasciacarrozze e preparata ed "allenata" grazie al lavoro della Mettifogo Service (Arzignano) con i ricambi forniti da RicambiAutoLowCost (alternatore, filtri tagliando, olio motore, freni, kit distribuzione, radiatori e tutto l'occorrente) , per intraprendere un viaggio che farebbe impallidire anche il Suv più costoso e blasonato sul mercato, attraversare cioè deserti, steppe e montagne nelle condizioni meteo più disperate e con pochissima assistenza meccanica sul percorso...dimenticatevi i potenti mezzi stile Dakar con a seguito team di meccanici...qua parliamo di un gruppo di 4 amici ed una Fiat Uno 1000 che, con tutta l'esperienza dei suoi 28 anni ,cerca di scrivere la storia!

Perchè questa sfida?


Perchè no risponde Diego Montagna ? La risposta è semplice: si tratta della Mongol Rally, una corsa "pazza" che farà tappa in circa 1/4 del pianeta e prevede (per regolamento) il versamento, da parte di ogni team, di una somma pari a € 1.000,00 da destinare in beneficenza, nello specifico la costruzione di un campo GER (la tenda tradizionale della popolazione nomade della Mongolia) per fornire alloggio alle madri con i loro figli, al momento senza casa e senza assistenza medica, e garantire così sostegno, sicurezza e un futuro più roseo. Seguiteci sui nostri canali social per vivere con noi questa fantastica avventura! I ragazzi, partiti da Vicenza e raggiunto lo start della corsa a Praga (Repubblica Ceca), hanno oltrepassato con tenacia Slovacchia , Romania, (toccando anche le rive del Mar Morto) Bulgaria, Turchia e ad oggi stanno attraversando la Georgia....la strada è ancora lunga ed il viaggio è solo all'inizio...ce la faranno i 4 compagni a bordo di questa super Uno mille a compiere ciò che nessuna Fiat ha mai tentato?Solo il tempo ci darà questa risposta...seguiteci!! Tutte le tappe salienti della gara possono essere trovate su questa pagina Facebook: https://www.facebook.com/pg/GenghisONE/photos/?ref=page_internal